I social oggigiorno vengono visti come un modo semplice per raggiungere gli utenti finali.

Tutti li vedono come una televisione alla portata di tutti dove fare pubblicità buttandoci dentro ogni cosa.

Alcuni credono che una presenza online sia sufficiente per avere un po’ di visibilità e quelli che si avventurano a pagare per sponsorizzare qualche post lo fanno in maniera errata con contenuti spesso dannosi.

Ecco cosa NON fare sui social:

 

EVITARE CONTENUTI DI BASSA QUALITA’:

 

Che non significa necessariamente chiamare l’ultimo professionista sul campo per farsi fare in servizio fotografico del negozio.

Per bassa qualità non intendo la risoluzione dell’ultimo video o foto postata.

Intendo creare contenuti di Valore:

Ovvero contenuti che mostrino che sei un punto di riferimento nel tuo campo oppure che raccontino la tua storia o del tuo brand.

Ogni volta che crei un contenuto sui Social deve essere pertinente con ciò che fai e cosa rappresenti.

Deve essere un VALORE aggiunto da donare al cliente.

 

 

FARE CAMPAGNE PUNTANDO AD UN RISULTATO IMMEDIATO:

 

Partendo dal presupposto che spesso è impossibile poiché serve una presenza Web costante e duratura per avere risultati.

A prescindere, comunque, puntare ad un obbiettivo immediato non è MAI un bene, perché non crei rapporti

coi clienti né fai in modo di avere un flusso costante di vendite online su cui puoi fare affidamento che è il principale obiettivo di tutti gli imprenditori.

Questi contenuti creati in un lungo periodo sono altamente dannosi per l’azienda.

Inizialmente danno un vantaggio immediato ma con l’andare del tempo non si crea un legame tra te

e i tuoi più fidati clienti e questo porta ad un calo drastico di interesse.

Ma cosa ancora più grave le persone cominciano a percepirti come l’ennesimo venditore che ti bussa alla porta tutte le volte solo per venderti qualcosa.

Non ti percepisce come un valore aggiunto, ti vede come l’ennesima pubblicità da stare alla larga.

A quel punto perde interesse anche solo nell’ascoltarti e appena vedrà la tua pubblicità scrollerà con il dito sul telefono e passerà ad altro.

 

 

FARE VIDEO DI VENDITA DIRETTA:

Basta creare contenuti sull’ultima offerta lancio sull’ultimo sconto, dell’offerta con una Promozione Incredibile.

 

Le persone vengono tartassate ogni giorno sulla vendita di qualcosa, scarpe, moda, accessori, materassi, poltrone, cucine con finanziamento agevolato.

A meno che tu non sia Poltronesofà, Mondial Casa oppure Eminflex, noi non ti permettiamo di fare Esclusivamente pubblicità così!

Perchè? Perchè sei il primo a cui hanno stufato queste pubblicità e non le ascolti nemmeno più quando le trovi in Televisione.

E poi, tu non sei in televisione, non sei Mastrota e nemmeno la Ferilli per cui, ti rendi conto che stai sbagliando qualcosa?

A meno che il tuo brand o quello che rappresenti non sia conosciuto, sicuramente è sbagliato fare pubblicità in questo modo.

Ma mettiamo conto che il tuo brand sia conosciuto da tutti,

nemmeno la Coca Cola ha mai preso Mastrota come venditore perché le persone sono stanche di vedere questo:

l’ultimo venditore sul mercato che punta a rifilarti l’ultimo prodotto in fondo al magazzino.

Prendiamo l’esempio della Coca Cola non c’è MAI una pubblicità con l’ultimo esperto delle vendite che sbatte la bottiglia sul tavolo proponendola ad un prezzo stracciato.

Si basa tutto sul SENTIMENTO oppure RACCONTARE UNA STORIA.

Per cui ecco che appare la mamma in famiglia che quando è festa mette la bottiglia di Coca sul tavolo

oppure l’ultimo barbecue tra amici. Così inevitabilmente colleghi la Coca Cola ad una festa, ad un momento felice.

Che ti riporta allo SLOGAN “Taste the Felling” “Assapora la Sensazione”.

 

Capite? “Assapora la Sensazione”

 La domanda è questa: Se non converte per un marchio così conosciuto come la Coca Cola, perché dovrebbe convertire per te?

Ma allora, come fare pubblicità sui social?

Prenota una Consulenza Gratuita