Cosa è il Marketing Automation?

Preludio all’Automation…
Nell’evoluzione costante del marketing, le aziende più attente e reattive alle novità hanno già iniziato a impostare e implementare campagne email e SMS (ma non solo) che si attivano in automatico, in base alle azioni e ai comportamenti dell’utente.

La Marketing Automation è un insieme di flussi, tecnologie e strumenti che consentono di automatizzare e di ottimizzare le operazioni di marketing.

Le motivazioni che spingono le aziende ad adottare sistemi di Marketing Automation sono molteplici: i messaggi automatici sono puntuali, immediati, personalizzati ed estremamente rilevanti per il destinatario.

Tale maggiore efficacia ha un diretto riscontro nei tassi d’apertura e di clic, superiori e più frequenti rispetto alle comunicazioni non automatiche.

Un trend positivo che, a sua volta, si traduce in un incremento di conversioni e ricavi per l’azienda.

Una volta impostato il sistema di regole e il contenuto, l’automatismo lavora per te.

Al contrario di una campagna promozionale one-shot, il messaggio automatico viene creato e impostato una volta sola, e inviato ai contatti del database ogni qual volta le condizioni impostate vengano soddisfatte.

Esempio di Automazione

Se dovessimo creare e inviare manualmente un’email a tutti i nuovi iscritti alla newsletter, ad esempio, dovremmo fare i conti con un lungo lavoro che ci occuperebbe tempo e risorse.

Al contrario, gli invii automatici velocizzano e semplificano le attività di marketing. I messaggi automatici funzionano sulla base di regole predefinite e preimpostate. Non esiste una regola fissa: le combinazioni tra le condizioni sono molteplici e dipendono dai dati presenti nel database, dalla tipologia di business e dalle esigenze aziendali.

Perché sceglierlo per il tuo Business?

La Marketing Automation è quindi la sintesi di una serie di attività complesse con i seguenti obiettivi tattici e operativi.

  • RACCOGLIERE informazioni di comportamento dei clienti
  • SEGMENTARE la propria audience sulla base del comportamento
  • MODELLARE WORKFLOW AUTOMATIZZATI basati sull’avverarsi o meno di determinati eventi. Un esempio classico è il recupero del carrello clienti abbandonato
  • ANALIZZARE I DATI con cui possiamo sapere in dettaglio quando e come “Mario Rossi”si è relazionato con noi e possiamo costruire attorno a lui un’esperienza di interazione personalizzata

Vuoi scoprirne di più sull’argomento? Contattaci!